Ihre Browserversion ist veraltet und wird nicht länger unterstützt. Bitte aktualisieren Sie Ihren Browser.

hotelleriesuisse respinge le iniziative alimentari e appoggia il decreto federale bici

Berna, 27.06.2018

La direzione dell’associazione di hotelleriesuisse respinge sia l’iniziativa Fair Food sia l’iniziativa popolare per la sovranità alimentare. Il rafforzamento del protezionismo scaturante da entrambe le iniziative provocherebbe un rincaro dei prezzi, già alti, degli alimenti e limiterebbe la libertà di scelta. hotelleriesuisse caldeggia il decreto federale bici ai sensi di una promozione pragmatica del traffico ciclabile importante ai fini del turismo.

La direzione dell’associazione di hotelleriesuisse consiglia di respingere sia l’iniziativa Fair Food che l’iniziativa popolare per la sovranità alimentare. Con il pretesto della sostenibilità, le iniziative chiedono l'introduzione di provvedimenti protezionistici che non sono conformi all’OMC e che renderebbero le importazioni più care per l’albergheria. Già oggi il settore alberghiero è confrontato con elevati costi di acquisto degli alimenti che costituiscono un grande svantaggio concorrenziale rispetto all’estero. Oltretutto, in seguito alle iniziative certi alimenti non soddisferebbero gli standard svizzeri e non potrebbero più essere importati. hotelleriesuisse si oppone a una tale penalizzazione dei ristoranti alberghieri e all’ingerenza nella libertà di scelta degli ospiti. L’iniziativa Fair Food potrebbe inoltre dare luogo a nuove normative in ambito food waste. hotelleriesuisse è contraria a  regolamentazioni aggiuntive e punta piuttosto su efficaci misure volontarie che il settore ha già introdotto con successo. Infatti, insieme ad altri organismi hotelleriesuisse si impegna attivamente per la riduzione del food waste nel contesto dell’associazione «United Against Waste».

hotelleriesuisse caldeggia il decreto federale bici

La direzione dell’associazione di hotelleriesuisse ha deciso di consigliare il Sì al decreto federale bici. Nel turismo svizzero cresce l'importanza delle vie ciclabili e delle escursioni in bici che, ogni estate, generano un fatturato di oltre 400 milioni di franchi. Il fatto di equiparare le vie ciclabili ai percorsi pedonali e ai sentieri evidenzia la grande rilevanza di questa infrastruttura per il turismo estivo in Svizzera. Il decreto federale promuove il traffico ciclabile in modo pragmatico senza ancorare pretese esagerate nella Costituzione.

 

Indietro alla panoramica