Ihre Browserversion ist veraltet und wird nicht länger unterstützt. Bitte aktualisieren Sie Ihren Browser.

Il mantenimento dell'aliquota speciale per le prestazioni alberghiere ha la priorità

Berna, 28.09.2014

hotelleriesuisse e Parahotellerie Schweiz esprimono il loro rammarico per il rifiuto dell'iniziativa «Basta con l’IVA discriminatoria per la ristorazione» da parte dell'elettorato svizzero, che in tal modo non ha eliminato le disparità di trattamento delle prestazioni di ristorazione rispetto al take-away. Nell'attuale sistema IVA con tre aliquote, la priorità va ora al mantenimento dell'aliquota speciale del 3,8 percento per le prestazioni alberghiere. hotelleriesuisse e Parahotellerie Schweiz si batteranno affinché l'aliquota speciale sia sancita nella legge.

hotelleriesuisse e Parahotellerie Schweiz condividono e sostengono l'iniziativa GastroSuisse per l'eliminazione della differenziazione tra prestazioni di ristorazione e take-away. Questa iniziativa non ha tuttavia raccolto il consenso della maggioranza degli elettori svizzeri, mantenendo così la disparità di trattamento fiscale tra prestazioni di ristorazione e take-away.

Nell'attuale sistema IVA con tre aliquote, il mantenimento dell'aliquota speciale del 3,8 percento per le prestazioni alberghiere ha la priorità. Il settore chiede ora una soluzione definitiva per l'aliquota sulle prestazioni alberghiere a partire dal 2017. L'inserimento definitivo dell'aliquota speciale nella legge IVA è un valido mezzo per sostenere la competitività internazionale del settore. Al contempo rappresenta anche l'unica possibilità di alleggerire la situazione dei costi.

Indietro alla panoramica