Ihre Browserversion ist veraltet und wird nicht länger unterstützt. Bitte aktualisieren Sie Ihren Browser.

Grigioni 2022 – un'opportunità unica per tutta la Svizzera

Berna, 21.02.2013

hotelleriesuisse caldeggia la candidatura olimpica «Grigioni 2022». L'associazione considera lo svolgimento dei Giochi un'opportunità per profilare e rafforzare efficacemente la Svizzera come destinazione invernale per eccellenza. Sono nell’interesse di hotelleriesuisse sia gli investimenti pertinenti nelle infrastrutture, sia il fatto che l’iniziativa tiene conto dei diversi aspetti della sostenibilità. I giochi olimpici promuoveranno inoltre la collaborazione tra i vari fornitori di prestazioni e daranno nuovi impulsi al turismo alpino svizzero.

ll 3 marzo il popolo grigionese sarà chiamato a votare sulla candidatura ai giochi olimpici invernali del 2022. hotelleriesuisse appoggia appieno la candidatura e accorda la fiducia all'associazione «XXIV. Giochi olimpici invernali Grigioni 2022». Secondo hotelleriesuisse, lo svolgimento coronato da successo dei Giochi olimpici invernali in Svizzera costituirà una chance unica per la Svizzera di profilarsi come destinazione invernale. «L'impatto promozionale per le marche Svizzera, Grigioni, St. Moritz e Davos è impareggiabile già nella fase di candidatura», evidenzia Guglielmo L. Brentel, presidente di hotelleriesuisse. I giochi esplicherebbero un effetto enormemente positivo sul turismo a livello sia nazionale che regionale, ed in particolar modo sull'economia alberghiera.

Giochi sostenibili un must

«Se i Giochi olimpici invernali hanno senso, allora la Svizzera è il luogo ideale, essendo la patria degli sport invernali ed offrendo le necessarie premesse turistiche», sottolinea Brentel. Convincente sarebbe il concetto dell'associazione di rinunciare alle cose smisurate e di pianificare in modo sostenibile gli investimenti nelle infrastrutture. «Nel lungo termine ciò permetterà di rafforzare la competitività del turismo svizzero e del settore alberghiero», si rallegra Brentel. Inoltre, la Carta della sostenibilità, promossa dall'associazione, sarebbe un elemento principe della candidatura. «I Giochi olimpici in Svizzera avranno soltanto senso se apporteranno benefici economici e sociali garantendo allo stesso tempo il massimo rispetto per l'ambiente», spiega Brentel.

Più senso della patria, più swissness

Perché i giochi diventino un successo, tutte le parti coinvolte in Svizzera dovranno unire le loro forze. «Sia nello sport che nel turismo, il futuro appartiene alle aziende NOI – e i giochi olimpici sono un esempio paradigmatico in proposito», commenta Brentel. Specie nel turismo, l'interazione fra i differenti player non sarebbe ancora sufficientemente efficace. «L'iniziativa "Grigioni 2022" promuove la collaborazione». Del resto, il turismo alpino avrebbe bisogno di nuovi concetti e impulsi. Come paese di vacanze, la Svizzera andrebbe rivalutata in primo luogo presso gli svizzeri stessi, mentre all'estero sarebbe indispensabile una forte presenza della marca Svizzera. «Le Olimpiadi 2022 renderanno possibili entrambe le cose – più senso della patria da un lato, e più swissness dall'altro», rileva Brentel.

Indietro alla panoramica