Ihre Browserversion ist veraltet und wird nicht länger unterstützt. Bitte aktualisieren Sie Ihren Browser.

MILESTONE. Premio del turismo svizzero 2011: «Idee fiorenti» vincono i Milestone

Berna, 15.11.2011

Al motto «Idee fiorenti», il 15 novembre nel Kultur-Casino di Berna sono stati assegnati gli ambiti «Milestone» nelle categorie «Progetto eccellente», «Premio nuove leve», «Premio ambiente» e «L'opera di una vita».

La dodicesima cerimonia di premiazione del MILESTONE. Premio del turismo svizzero si è svolta in una festosa cornice nel Kultur-Casino di Berna, con oltre 500 invitati in rappresentanza del turismo, dell'economia e della politica. I vincitori dell'edizione di quest'anno testimoniano chiaramente come sia possibile far fiorire le idee. Gli insigniti hanno ritirato i loro premi per le categorie «Progetto eccellente», «Premio nuove leve», «Premio ambiente» e «L'opera di una vita» nel corso della cerimonia moderata da Sandra Studer.

Primo premio «Progetto eccellente»: Pilatus – Ein Berg investiert in die Zukunft

Rappresentato da André Zimmermann e Beat Wälti, Pilatus-Bahnen AG, Kriens

Ad un'altitudine di 2132 metri sul livello del mare, in armonia con la natura e le costruzioni storiche presenti, è nata un'esperienza unica e di straordinaria varietà per la montagna. Lo storico albergo Pilatus-Kulm è un esempio di straordinarietà con il suo nuovo e moderno business center e le sue 30 camere in stile alpine-chic. La galleria panoramica a vetrate, grande 1000 metri quadrati, consente di ammirare il paesaggio protetti dal vento e dalle intemperie e funge da collegamento tra il nuovo ristorante self-service Bellevue e l'albergo Pilatus-Kulm. La Pilatus-Bahnen AG ha investito in questa opera di rinnovamento complessivo 30 milioni di franchi di capitale proprio. «Unisce con sentimento il vecchio e il nuovo», è il commento della giuria. «Nel suo complesso, l'opera d'arte sul Pilatus è la base per un'impresa di successo».

Secondo premio «Progetto eccellente»: AlpKultur im Simmental

Rappresentato da Eduardo Zwyssig, Lenk-Simmental Tourismus AG, Lenk im Simmental

L'idea per il marchio «AlpKultur» è nata dalla Älplerfest Lenk, arrivata nel 2011 alla 15esima edizione. Due anni fa, il marchio è stato iscritto nel registro dei marchi, consolidando la decisione di estendere AlpKultur, tradizionale manifestazione autunnale, all'intero anno e di ampliarla da Lenk all'intera destinazione Lenk-Simmental. Da allora si lavora intensamente alla visione «AlpKultur = Simmental» e «Simmental = AlpKultur». Ne sono un esempio il parco giochi AlpKultur al laghetto di Lenk, la giornata AlpKultur Erlenbach-Stockhorn, svariati prodotti e numerose offerte su questo tema. «AlpKultur è un'idea di marketing straordinaria per un paesaggio con strutture agricole», è la motivazione della giuria. «La destinazione è riuscita a considerare gli usi e costumi come un'opportunità per riposizionarsi in modo moderno».

Terzo premio «Progetto eccellente»: Legionärspfad

Rappresentato dal Dr. Thomas Pauli-Gabi, Museum Aargau, Lenzburg

Nell'antichità Vindonissa era un campo legionario in cui sono stati addestrati 6000 uomini. Oggi è possibile ripercorrere in modo giocoso queste tracce risalenti a 2000 anni fa, per vedere, ascoltare e provare la vita dei legionari e degli alti ufficiali del tempo. Le varie messe in scena lungo il sentiero del legionario regalano ai visitatori un'esperienza che va oltre l'apprendimento, divenendo un indimenticabile momento di svago. Le famiglie e le classi scolastiche apprezzeranno le gite dedicate al gioco e gli eventi aperti al pubblico. Il sentiero del legionario riserva agli adulti gite tematiche nell’accampamento fino ai banchetti sontuosi in atmosfera e ambientazione romana. Per i più avventurosi c'è la possibilità di pernottare nel campo romano di Contubernia, riprodotto fedelmente, partecipando attivamente a giochi e cucinando sul fuoco secondo la pratica dell'antica Roma. Le domeniche dedicate alle famiglie propongono giochi nell'officina romana Fabrica e la cottura del pane come la si faceva 2000 anni fa. «La storia nel suo scenario originale diventa un'esperienza autentica», è la motivazione della giuria.

Premio nuove leve: E-GUMA – Das Gutschein-Management-System

Rappresentato da Martin Gerber, Idea Creation GmbH, Zürich

Sono sempre di più gli alberghi che scoprono l'utilità dei buoni per la commercializzazione della propria offerta. Per utilizzare tali strumenti nell'epoca dell'e-commerce e di Internet e per garantirne la gestione completa, fino alla contabilità, Idea Creation ha creato E-GUMA, il sistema ultramoderno di management dei buoni. La soluzione online fondata su un'architettura software su base web copre tutti i settori: vendita, amministrazione e commercializzazione. E-GUMA è adeguato singolarmente ad ogni albergo ed è offerto un servizio completo. Sono già più di 50 gli alberghi svizzeri che impiegano con entusiasmo E-GUMA. «Uno strumento di e-commerce che permette agli albergatori di svolgere rapidamente le operazioni di vendita e gestione dei buoni. Un team giovane ed efficiente acquisisce un notevole numero di clienti divenendo un'impresa consolidata», commenta la giuria.

Premio ambiente: Modellregion für Nachhaltigkeit

Rappresentato da Urs Wohler, Tourismus Engadin Scuol Samnaun Val Müstair AG, Scuol

Negli ultimi anni, la regione per vacanze Engadin Scuol nella destinazione Engadin Scuol Samnaun ha adottato un percorso di sostenibilità a 360 gradi. La base è costituita dal Parco Nazionale Svizzero, da due label UNESCO, dall'acqua termale nel Engadin Bad Scuol, dagli inconfondibili paesi di vacanze, dalla cultura romancia e dai prodotti locali. Le offerte sono completate da interessanti pacchetti comprensivi dei mezzi di trasporto pubblici. La strategia è orientata alla visione «LA regione di vacanze naturalistiche e culturali della Svizzera – d'estate come d'inverno». «Il progetto è un modello esemplare svizzero di attuazione pratica del pensiero della sostenibilità a livello locale», è l'apprezzamento espresso dalla giuria.

Premio ambiente: Umbau & Erweiterung Romantik Hotel Muottas Muragl

Rappresentato da Christian Meili, Bergbahnen Engadin St. Moritz AG, St. Moritz

Il Romantik Hotel Muottas Muragl, costruito nel 1907, è stato ristrutturato e ampliato nel 2010. Il fulcro dell'intero progetto è la sostenibilità, che gioca un ruolo fondamentale sia negli aspetti architettonici ed energetici, sia in quelli sociali e aziendali. L'impiego di materiali naturali in tutti i settori ha permesso di realizzare un ambiente eccezionale per gli ospiti. Il piano adottato dimezza il fabbisogno energetico, che viene coperto interamente dalle energie rinnovabili prodotte sul posto, con l'ausilio di sonde geotermiche, di un impianto solare e di uno fotovoltaico. «Il Romantik Hotel Muottas Muragl è il fiore all’occhiello di tutta la regione», sostiene la giuria. «L'edificio affascina per la sua progettazione rispettosa dell'ambiente e l'impiego di materiali regionali.»

Il premio ambiente quest'anno viene conferito in via eccezionale a due progetti, poiché entrambi vantano un grado estremamente elevato di professionalità e innovazione, pur non essendo direttamente paragonabili.

Opera di una vita: Hansruedi Müller, Prof Dr. rer. pol., FIF Università di Berna

Hansruedi Müller, Prof. Dr. rer. pol., è tra i più rinomati ricercatori del turismo nell'area di lingua tedesca. Insegna tempo libero e turismo all'Università di Berna e dirige l'Istituto di ricerca per il tempo libero ed il turismo (FIF) dal 1989. La sua carriera scientifica è iniziata qui nel 1982 come assistente. Nei suoi lavori di ricerca si è occupato di ogni aspetto del turismo e del tempo libero. Negli ultimi anni ha approfondito i settori dell'economia delle esperienze, della creazione del valore aggiunto turistico e del management della qualità. Tra le sue principali pubblicazioni citiamo: «Freizeit und Tourismus – Eine Einführung in Theorie und Politik» (2002), «Innovationen im Tourismus» (1989), «Schweizer und ihre Freizeit – Facts and Figures aus 10 Jahren Freizeitforschung» (1997) e «Tourismusdestination als Erlebniswelt – Ein Leitfaden zur Angebotsgestaltung» (2004).* La giuria ammira «l'impegno instancabile su molteplici fronti di questo appassionato studioso del turismo».

Indietro alla panoramica